A.Vi.To. il primo consiglio di amministrazione

Per tutti è ormai il “Consorzio dei Consorzi dei vini di Toscana” e, nella regione dei campanili è un po’ come aver demolito un altro luogo comune. Un cambio di passo a cui la Regione ha dato il proprio benvenuto ospitando nella sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati la prima riunione del consiglio di amministrazione di A.Vi.To., l’associazione che ha riunito, fino ad oggi ben 16 tra le Denominazioni di Origine Toscane e che, probabilmente, andranno ad aumentare.
Ma qual è la prima mossa da fare per la neonata associazione?
La prima mossa di A.Vi.To.: “Alzare i prezzi di vendita dei nostri vini”, ha detto il presidente di A.Vi.To. e del Consorzio del Vino Brunello di Montalacino, Fabrizio Bindocci ieri mattina durante la conferenza stampa indetta in occasione del primo consiglio di amministrazione dell’associazione. “Le esportazioni toscane – ha detto Bindocci – in Italia sono seconde soltanto a quelle del Veneto. E l’Italia supera ormai i francesi, che però fatturano di più grazie al maggior prezzo delle bottiglie. Per aiutare i nostri produttori bisogna alzare i prezzi”.
“Davvero una bella iniziativa, che in meno di un anno è diventata realtà dal sogno che poteva sembrare” ha commentato, poi, il presidente della Toscana Enrico Rossi. “Fare promozione tutti assieme è vera innovazione – aggiunge l’assessore all’agricoltura, Marco Remaschi – è la strada giusta per promuovere la Toscana e i suoi prodotti senza che i campanili creino divisioni, decidendo insieme le strategie e utilizzando al meglio le risorse a disposizione, con l’obiettivo di creare anche occupazione”.
Sedici soci, dunque, per il momento. Dentro ci sono i consorzi Vino Chianti e Vino Chianti Classico, che rappresentano il 66 per cento delle Doc toscane, Vino ‪Brunello‬ di ‪‎Montalcino‬ (4.6%) e Morellino di Scansano (4,7%), Vino Nobile di Montepulciano (3,8%) e poi il Consorzio per la tutela Vini Bolgheri, San Gimignano, Vini Maremma Toscana, Chianti Colli Senesi, Chianti Rufina, Montecucco, Vini Cortona, Chianti Colli Fiorentini, Vini Valdichiana Toscana, Vino Orcia e Valdarno.

Comments are closed.