SassodiSole si racconta “A corto di vino”

“A corto di vino” è il progetto, nato dall’Università di Siena, che vuole raccontare il vino Orcia e la storia di un territorio, la Val d’Orcia, attraverso dei cortometraggi ambientati all’interno di alcune delle cantine simbolo della denominazione. Fra le cantine prescelte spiccano i nomi di Tenuta Castelnuovo Tancredi a Buonconvento, Poggio Grande a Castiglione d’Orcia, Capitoni Marco a Pienza e SassodiSole a Montalcino.
Il compito è stato affidato ad oltre 40 studenti italiani e stranieri (alcuni provenienti da Brasile, Iran e Spagna) del Corso di Comunicazione Digitale tenuto da Maurizio Masini dell’Università di Siena che parteciperanno, il 24 aprile, alla rassegna “A corto di vino”, organizzata all’interno dell’Orcia Wine Festival, di scena a San Quirico d’Orcia dal 22 al 25 aprile. I “registi” saranno così chiamati a realizzare dei cortometraggi per far conoscere un territorio patrimonio mondiale dell’Umanità, diventando così essi stessi “ambasciatori” delle bellezze delle terre di Siena nei loro Paesi di origine.
“I video sono lo strumento di comunicazione del futuro. La denominazione Orcia Doc non ha eguali per la bellezza paesaggistica del territorio e le sue cantine esprimono la cura e la passione dei produttori che realizzano un vino artigianale di estrema qualità” dice Donatella Cinelli Colombini, presidente del Consorzio vino Doc Orcia.

Comments are closed.