“Brunello Crossing” nasce il sito internet

Tutto è pronto per la prima edizione della gara di Trail Running sul territorio di Montalcino. L’appuntamento con la “Brunello Crossing”, tra i panorami mozzafiato ed i filari del prestigioso Brunello, è per il 12 febbraio 2017, e, da qualche giorno, è consultabile il sito internet www.brunellocrossing.com. Una importante iniziativa per Montalcino. “Il nostro territorio non farà da cornice alla gara, ma sarà esso stesso la gara. Lavoreremo perché i tracciati studiati ad hoc per la competizione, diventino fruibili a tutti, anche per escursioni e trekking. Montalcino, con i suoi affascinanti scorci e suggestivi paesaggi deve, anche grazie a questa corsa, farsi portavoce di un turismo sostenibile”. Così l’assessore allo sport del Comune di Montalcino, Christian Bovini, ha commentato questo nuovo appuntamento, fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale, supportata dall’aiuto e dall’esperienza di SienaRunners. Il comitato organizzatore, coordinato da Giacomo Paccagnini e Roberto Amaddii, responsabile della Tuscany Crossing, ha raccolto l’idea di Alessio Strada, atleta Montalcinese e collaboratore SienaRunners, che ha trasmesso la sua passione e il suo entusiasmo agli altri componenti. “Sono 20 anni che corro intorno alla collina di Montalcino – racconta Strada – e vecchie mulattiere, sentieri e piccole carrabili sono l’ideale per una disciplina (il Trail Running), in piena espansione e la più slow nel mondo della corsa, per questo ben conciliabile con le risorse principali di Montalcino: natura, cibo e vino”. Fondamentale il contributo dell’imprenditoria del territorio, che risponde come sempre ai bisogni di Montalcino e del Consorzio del Vino Brunello che ha accolto l’idea di buon grado ed è subito entrato a far parte dell’organizzazione della corsa. Il mondo del vino di Montalcino, per la prima volta nella sua storia ha deciso di sostenere un evento sportivo dai connotati turistici e promozionali nel e per il nostro territorio. Non era mai accaduto e per noi è motivo di grande vanto. È l’amore per Montalcino, dunque l’elemento trainante: “il nostro intento è di creare un evento che includa 2 gare, due corse del vino (42 km e 21 km ) e una passeggiata di 12 km che non siano solo competizione ma che portino soprattutto a conoscere i paesaggi, la storia, la cultura e i luoghi dove si produce uno dei vini più famosi e apprezzati nel mondo”, ha spiegato Roberto Amaddii organizzatore della Tuscany Crossing, manifestazione ormai conosciuta a livello internazionale nel mondo del Trail Running.

Comments are closed.