Elton John “incontra” l’arte di Sandro Chia

Nell’anno in cui si celebra il cinquantenario del riconoscimento della Doc di molte Denominazioni italiane, Barolo e Brunello comprese, sir Elton John riceve dalle mani di Filippo Taricco, direttore artistico del Festival Collisioni, la rassegna agri-rock di letteratura e musica più attesa in Italia, di scena a Barolo nei giorni scorsi e dove il Baronetto si è esibito in concerto, una prestigiosa bottiglia del rosso piemontese famoso in tutto il mondo, annata 2012, dell’Enoteca del Barolo. La bottiglia è un regalo speciale perché ha un’etichetta d’autore molto particolare e prestigiosa. A realizzare la “copertina” di questa edizione speciale di Barolo, infatti, è un artista che conosce bene i vini e che ne produce anche, a Montalcino. L’opera è stata infatti realizzata dal famoso esponente della Transavanguardia Sandro Chia, che vive tra Montalcino e New York e che, proprio a Montalcino produce Brunello tra i filari del Castello di Romitorio.
Sempre più spesso, dunque, i due rossi più celebri e blasonati d’Italia, si incontrano per regalare emozioni.
Il cantante si è esibito sul palco di Piazza Colbert davanti al numeroso pubblico arrivato sin dalle prime ore del pomeriggio, per il terzo appuntamento del tour mondiale “Wonderful Crazy Nigh.
Elton John ha suonato uno suoi pezzi più belli, Dont’ let the sun go down on me, per ricordare le vittime di Nizza.

Comments are closed.