Pandolfini: Biondi Santi del 1955 battuto per 2.700 euro

È un Brunello di Montalcino a sbancare l’asta Pandolfini organizzata ieri alla stazione Leopolda di Firenze in occasione della presentazione delle guide de L’Espresso. Tra i 250 lotti messi all’incanto, un Brunello di Montalcino riserva Biondi Santi del 1955 è stato battuto per 2.700 euro. Sulla scia del re del Sangiovese, un Sassicaia del 1985 a 1.700, ma anche un Domaine J.F. CocheDury 2012 per 2.300 euro e uno champagne Krug Clos D’Ambonnay 1996 battuto per 1.500. Ma non è finita qui: una selezione di magnum di Barbaresco Asili Bruno Giacosa del 2007 è andata a 2.400 euro, un lotto di 3 bottiglie di Masseto 2006 è stato battuto per 2.100 euro e per 3.100 euro sei bottiglie di Masseto 1995. Sul fronte francese una selezione di 3 Domaine Leroy 2009 (Richebourg, Clos de la Roche, e Corton-Renardes) è andata a 6.800 euro e a 10.600 una selezione di 12 bottiglie di Domaine Leroy 2009, mentre per 1.400 euro è stato aggiudicato un lotto di 2 Chambertin Domaine Armand Rousseau 2006.

Comments are closed.