“Guida Vitae” 2017 dell’Ais: 17 i Brunello premiati

Sono le guide enoiche, vero e proprio vademecum di informazioni riguardanti cantine e produttori, etichette e denominazioni, a cui, sempre più spesso, winelovers e appassionati, si affidano per scegliere cosa bere o cosa comprare per arricchire le proprie cantine. Ultima arrivata nel vasto panorama delle guide e presentata sabato a Milano (www.aisitalia.it), è la “Guida Vitae” 2017 dell’Ais – Associazione Italiana Sommelier, “capitanata” da Antonello Maietta. tra le pagine della guida ci sono ben 511 i vini del Belpaese premiati con le “Quattro Viti” ed il Brunello è presente con 17 etichette. Le Regioni più premiate sono Piemonte, a quota 106, e Toscana, che si ferma a 79, mentre tra le singole tipologie è il Barolo a fare man bassa di riconoscimenti, con ben 57 etichette, contro le 17 proprio del Brunello di Montalcino, suo classico competitor per numero di riconoscimenti nelle guide.

Focus – I Brunello “Quattro Viti” Ais 2017
Brunello di Montalcino 2011 – Biondi Santi
Brunello di Montalcino Riserva 2010 – Biondi Santi
Brunello di Montalcino 2011 – Luce della Vite
Brunello di Montalcino 2011 – Le Potazzine
Brunello di Montalcino 2011 – Poggio di Sotto
Brunello di Montalcino 2011 – Salvioni – La Cerbaiola
Brunello di Montalcino Cerretalto 2010 – Casanova di Neri
Brunello di Montalcino Filo di Seta 2011 – Castello Romitorio
Brunello di Montalcino Fornace 2011 – Le Ragnaie
Brunello di Montalcino Phenomena Riserva 2010 – Sesti
Brunello di Montalcino Poggio all’Oro Riserva 2010 – Banfi
Brunello di Montalcino Riserva 2010 – Canalicchio di Sopra
Brunello di Montalcino Riserva 2010 – Pietroso
Brunello di Montalcino Riserva 2010 – Poggio di Sotto
Brunello di Montalcino Sugarille 2011 – Pieve Santa Restituta
Brunello di Montalcino Viogna Schiena d’Asino 2010 – Mastrojanni
Brunello di Montalcino Vigna Soccorso 2011 – Tiezzi

Comments are closed.