Un Brunello dal cuore d’oro, è in Fortezza il primo defibrillatore donato dal Consorzio

E’ stato installato un nuovo defibrillatore a Montalcino. Si tratta del primo macchinario donato dal Consorzio del Brunello di Montalcino e che già si trova a disposizione della città. Presto ne arriveranno altri che saranno posizionati in varie zone del territorio comunale.Un’iniziativa quella promossa dal Consorzio che vede come beneficiaria la Misericordia. Ma non solo, perché tutti i cittadini, se avranno effettuato il corso specifico, potranno utilizzare in caso di necessità uno strumento indispensabile perché in grado di poter salvare una vita umana. Si può dire, a ragione, che il defibrillatore è a tutti gli effetti una risorsa per l’intera comunità. Acquistare bottiglie d’eccezione per sostenere la raccolta fondi per il territorio, questo era il significato di “l’unione fa la forza”, l’iniziativa di solidarietà organizzata dal Consorzio del Brunello di Montalcino in occasione delle celebrazioni del 50° anniversario della sua fondazione. L’idea si è sviluppata con l’organizzazione di una cena di gala, con tanto di asta benefica, i cui proventi, compresi quelli derivati dalla vendita dei cofanetti speciali, sono finiti alla Misericordia in beneficenza. L’associazione ha collaborato alla piena riuscita del progetto. La cifra, circa 40.000 euro, servirà non solo per l’acquisto e l’installazione di nuovi defibrillatori ma anche come un importante contributo per le attività della Misericordia. “Non abbiamo ancora fatto il rendiconto – spiega Giuseppe Antichi – ma probabilmente queste risorse contribuiranno anche all’acquisto di un’ambulanza. Qui alla Misericordia abbiamo già iniziato a fare i corsi di formazione, a settembre ne inizierà un altro”. Un progetto che conferma il forte legame esistente tra il Consorzio del Brunello di Montalcino e il sistema territoriale oltre a un grande passo avanti nella trasformazione di Montalcino in una “città cardioprotetta”.

Comments are closed.