Da Henry Fonda in poi, gli americani stregati dal Brunello

Un amore che nasce da lontano, quello tra gli americani e il Brunello. Henry Fonda, uno dei più celebri attori di Hollywood, arrivò a Montalcino nei primi anni ’60, innamorandosene
perdutamente, ben prima che il Brunello diventasse un fenomeno mondiale. L’attore conobbe Montalcino perché nel 1957 si sposò con la baronessa Afdera Franchetti, appartenente ad una nobile casata imparentata con i Rothschild. Ma la famiglia Franchetti era anche profondamente legata a Montalcino: la sorella di Afdera, Lorian, aveva infatti sposato Loffredo Gaetani d’Aragona Lovatelli, proprietario di Argiano. Da allora, l’amore degli americani per Montalcino è cresciuto in maniera esponenziale negli ultimi decenni. Gli Stati Uniti rappresentano storicamente il primo mercato di riferimento per il Brunello: il 25% dell’export, una bottiglia di vino su quattro, vola negli Usa. E cresce anche il numero dei turisti d’oltreoceano che volano nei territori in cui il Brunello nasce, attratti dalla possibilità di vedere da vicino i vigneti e le cantine, ma anche dai paesaggi, dalla storia, dalla cultura e dalla cucina di quest’angolo della Toscana.

Lascia un Commento