Nove aziende di Montalcino partecipano all’asta benedica dell’Associazione Tumori Toscana

Un’asta di beneficenza con i migliori vini italiani, per supportare l’Associazione Tumori Toscana (A.T.T.), impegnata nella cura gratuita e a domicilio dei malati oncologici. Succederà sabato 16 a Firenze, presso un gioiello d’architettura Liberty, il Tepidarium del Roster, con un battitore d’eccezione come Curzio Mazzi, direttore dell’Istituto Vendite Giudiziarie di Arezzo e Siena. Verranno venduti 47 lotti che rappresentano il meglio dell’enologia toscana. Dal Chianti Classico al Nobile di Montepulciano, dal Bolgheri al Montescudaio, fino al Brunello di Montalcino. A partecipare alla lodevole iniziativa anche nove aziende di Montalcino: Banfi, Cantine Leonardo da Vinci, Camigliano, Caparzo, Col d’Orcia, La Magia, Le Ragnaie, Tenuta San Giorgio e Villa Poggio Salvi.

Informazioni – Organizzata in collaborazione con Confesercenti Firenze e Fisar Delegazione Firenze, l’iniziativa, patrocinata dal Comune di Firenze, si svolgerà sabato 16 settembre alle ore 18 nel Giardino dell’Orticultura di Firenze. Ospite d’onore sarà Stefano Agnoloni, esperto di Lifestyle e Buone Maniere, che svelerà alcuni utili segreti sul mondo del vino. I fondi raccolti saranno impiegati per ampliare il servizio di Cure Domiciliari Oncologiche gratuite rivolto ai malati della Toscana. Per info e prenotazioni, contattare Paola Neri al 3356586211.

Comments are closed.