Il Brunello di Montalcino Biondi Santi con le sue annate speciali protagonista agli eventi di Sotheby’s

Ad autunno appena cominciato Sotheby’s, la casa d’aste più antica del mondo, ha già annunciato un ricco calendario: da qui alle prossime sei settimane sono infatti in programma ben quattro eventi di prima classe, tutti col Pacifico come baricentro. Ad aprire le danze, in quel di Hong Kong, sarà la “Finest and Rarest Wines”, durante la quale, nel corso di due giorni di offerte e rilanci, passeranno di mano lotti prestigiosi tra cui otto bottiglie di una delle annate più iconiche di Biondi Santi, dove il Brunello di Montalcino ha trovato i natali, ovvero la 1955 (4.300-5.900 Euro). Si passa poi alla costa est degli States, dove nella metropoli globale per eccellenza di New York terranno banco due aste altrettanto notevoli: la prima, i cui proventi andranno in beneficenza all’ente brasiliano Instituto Solidare, vedrà fra i top lot italiani il meglio della Toscana del vino, compresi tre lotti composti ciascuno da dodici bottiglie di Brunello di Montalcino Riserva 1996 Biondi Santi (3.200-5.000 Euro) con un quarto lotto proveniente sempre dalla culla del Brunello e formato da 12 bottiglie di Brunello di Montalcino Riserva 1995 Biondi Santi (2.200-3.000 Euro).

Comments are closed.