Montalcino e il suo vino fa “il tutto esaurito” a barolobrunello

Si è conclusa l’edizione 2017 di barolobrunello. Ma come è andata? Un aiuto ci arriva dalle cifre: 500 persone presenti nei due giorni, 700 bottiglie stappate durante le degustazioni aperte a banco, 70 magnum degustate durante la cena di gala. Sono questi i numeri di successo dell’edizione milanese di barolobrunello svoltasi sabato 18 e domenica 19 novembre presso le Officine del Volo in via Mecenate 76. Wine – lover e appassionati provenienti da ogni parte d’Italia ma anche da Paesi come la Svizzera, la Francia, l’Olanda, la Germania e la Russia si sono dati appuntamento nella capitale lombarda per approfondire l’amore per le due più grandi denominazioni del mondo del vino italiano, Barolo e Brunello di Montalcino. I presenti hanno avuto modo di incontrare i 55 produttori, degustando le eccellenze della loro produzione, con alcune chicche come l’annata più vecchia stappata durante il walk around tasting: un Brunello di Montalcino del 1980 dell’Azienda Baricci. Le due giornate di tasting aperto si sono poi alternate con degli approfondimenti “ad hoc”. Le tre masterclass hanno incontrato la curiosità del pubblico che si è mostrato appassionato ai racconti di Andrea Zarattini, uno dei tre ideatori dell’evento, che ha saputo coinvolgere il pubblico alla scoperta dei differenti Cru del Piemonte e della Toscana, dei diversi terroir, del microclima, della caparbietà di ogni singolo produttore che ha costruito vini imperdibili per caratteristiche e sfumature. Il sabato pomeriggio è partito con la degustazione guidata di Barolo per poi proseguire con i “Vini tenaci”. La conclusione, domenica mattina, è stata affidata al Brunello di Montalcino con un tutto esaurito di presenze tanto che sono stati recuperati tavoli di fortuna all’ultimo minuto! La cena di gala del sabato sera ha incoronato ben 70 magnum stappati per l’occasione, l’annata più vecchia del 1990, con un menù stellato grazie alla collaborazione dello chef Roberto Rossi.

Ecco i produttori di Brunello di Montalcino che hanno partecipato: Brunello di Montalcino: Altesino, Argiano, Az. Agr. Ventolaio, Banfi, Baricci, Canalicchio di Sopra, Capanna, Caprili, Castiglion del Bosco, Cava d’Onice, Col d’Orcia, Cortonesi-La Mannella, Cupano, Fuligni, Il Bosco di Grazia, Il Marroneto, La Gerla, Lisini, Mastrojanni, Pietroso, Podere Salicutti, Poggio di Sotto, Sanlorenzo, Sesti, Talenti, Tenuta Le Potazzine, Terre Nere Campigli Vallone, Uccelliera

Comments are closed.