Diciassette cantine produttrici di Brunello di Montalcino selezionate per “Opera Wine 2018”

Sono ben diciassette i produttori di Brunello di Montalcino inseriti nella lista delle 100 cantine selezionate dalla rivista americana Wine Spectator che parteciperanno a “Opera Wine 2018”, la grande degustazione-evento che fa da anteprima a Vinitaly. La lista, annunciata ieri pomeriggio da Alison Napjus, senior editor di WineSpectator, a Verona, durante “Wine2Wine”, forum firmato Vinitaly-Veronafiere, comprende le seguenti aziende: Allegrini, Altesino, Antinori, Banfi, Bertani, Biondi Santi, Carpineto, Casanova di Neri, Famiglia Cotarella, Gaja, Il Poggione, Frescobaldi, Mastrojanni, San Felice, Siro Pacenti, Tommasi Family Estates, Val di Cava. Oltre alla lista delle prescelte da Wine Spectator, sono tante le iniziative di “Wine2Wine”, quest’anno presentato con un nuovo format e un programma ampliato nei contenuti. Una due giorni tra workshop e seminari, con particolare attenzione su Danimarca, Giappone, i nuovi mercati Usa (Colorado, Carolina del Sud e Pennsylvania), Australia, Cina e Canada, ma anche Regno Unito alla luce della Brexit. Tra gli appuntamenti istituzionali la presentazione della new.co tra Veronafiere e Fiere di Parma e il talk show dal titolo “Vino: bianco o nero” per fare il punto della situazione sull’export con i presidenti Federvini, Unione Italiana Vini, FI.VI e Alleanza Cooperative. Vengono trattate inoltre le tematiche legate al marketing nelle declinazioni digital, social media ed esperienziale; enoturismo; normativa e finanza; innovazione nella distribuzione; nuovi strumenti e idee per valorizzare il vino. Infine, si va alla scoperta dei wine influencer, per capire se e come riescono a condizionare le tendenze di consumo nel mondo, e delle Donne della vite e degli spirits, per approfondire i punti di forza femminili nel mondo della produzione.

Comments are closed.