Brunello a Vinitaly: “contratti firmati in fiera”

Vinitaly

Vinitaly

“Il miglior risultato di questo Vinitaly? Abbiamo firmato i contratti direttamente in fiera, un fatto che non accadeva da diversi anni”: la testimonianza di Stefano Campatelli, direttore del Consorzio del Brunello, la dice lunga sul clima di ottimismo e soddisfazione che si respira tra i produttori di Montalcino l’ultimo giorno della kermesse veronese. “Finalizzare subito i contatti commerciali è un segnale molto importante e positivo, che conferma l’interesse crescente per il Brunello da parte di buyer e importatori da tutto il mondo – continua Campatelli – il nostro lavoro è stato sicuramente avvantaggiato dalla nuova formula varata quest’anno da VeronaFiere: ci ha permesso di avere più tempo da dedicare ai contatti professionali, senza nulla togliere a visitatori ed eno-appassionati, anch’essi importanti perché ci consentono di tastare direttamente il “polso” al target dei consumatori
finali”. A visitare il Consorzio del Brunello, che raggruppa 74 produttori (ai quali si aggiungono altri 70 cantine con un proprio stand personale), sono stati soprattutto buyer americani – il principale mercato del Brunello, in grado di assorbire il 25% della produzione – ma non sono mancati addetti ai lavori in arrivo da tutta Europa, in particolare Germania, Svizzera e Paesi dell’Est. Ancora in minoranza i Paesi asiatici: per il mercato cinese, potenzialmente di enorme importanza per il vino italiano, ma in cui il vino è ancora destinato ad un consumo di élite, il Consorzio ha ideato un apposito corso di formazione di alto livello sul Brunello, che si terrà in Cina per un pubblico selezionato di sommelier e assaggiatori. Ma tra i visitatori del Brunello non ci sono solo gli addetti ai lavori: oltre a migliaia di wine lovers, che non si sono lasciati sfuggire la possibilità di trovare tutte insieme tante etichette da degustare, al Consorzio, sono passate le maggiori testate italiane (tv e carta stampata), a conferma dell’interesse mediatico che da sempre riscuote il vino di Montalcino.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>