Come si venderà il Brunello nel mondo? Venerdì lo scopriremo a Montalcino

Benvenuto Brunello 2018 sarà anche un’occasione di approfondimento. Perché il mondo va avanti e insieme a lui tutte le dinamiche che interessano il pianeta vino. Il domani è già oggi e per giocare sempre un ruolo da protagonisti è necessario farsi trovare pronti alle prossime sfide. La prima tavola rotonda è in programma per venerdì 16 febbraio alle ore 11 al Teatro degli Astrusi di Montalcino. “Il Brunello nel mondo, dalle cantine al Web. Incontro con i protagonisti della Rete” è il titolo dell’iniziativa condotta dal giornalista del Corriere della Sera Luciano Ferraro. Al dibattito parteciperanno anche Manfredi Minutelli,responsabile food & wine Alibaba; Andrea Nardi-Dei founder di Vino75 e Marco Magnacavallo CEO di Tannico. Quali saranno gli argomenti chiave che saranno affrontati nel corso della tavola rotonda? “In primo luogo – spiega Luciano Ferraro – apriremo un dialogo per dimostrare e far vedere che c’è un’altra via per vendere il Brunello nel mondo. Fra l’altro l’Unione Europea ha recentemente approvato la legge che rimuove il geoblocking, una pratica che almeno il 70% dei siti utilizza e che verrà bloccata. Si apriranno nuove prospettive per il mondo del vino”. Ovvero un mercato senza più restrizioni e allo stesso tempo più libero. Nel corso della tavola rotonda di venerdì verranno anche svelati i risultati di un’interessante ricerca sul Brunello nella Rete. Un’iniziativa che arricchisce il ricco programma di Benvenuto Brunello 2018 e dedicata agli addetti ai lavori ma anche agli appassionati di vino e nuove tecnologie.

Comments are closed.