Benvenuto Brunello, sabato si parlerà di clima e nuove generazioni

Domani, giorno di apertura di Benvenuto Brunello, sarà anche la volta della prima tavola rotonda in programma al Teatro degli Astrusi alle ore 11. Il tema, come abbiamo approfondito nei giorni scorsi, è “Il Brunello nel mondo, dalle cantine al Web. Incontro con i protagonisti della Rete”. Sabato 17 febbraio, alla stessa ora e nella medesima location, sarà invece la volta del dibattito “Il futuro del vino e del clima, visto dalle nuove generazioni”, guidato dall’esperto Robert Camuto dell’autorevole rivista Wine Spectator e ad alcuni giovani produttori montalcinesi con la partecipazione al dibattito anche del meteorologo de La 7 Paolo Sottocorona. Condurrà, come nella giornata precedente, il giornalista del Corriere della Sera Luciano Ferraro. “Sarà un convegno interessante – spiega lo stesso Ferraro – che vuole guardare al futuro. Le nuove generazioni sono diverse dai padri, hanno viaggiato di più e possiedono competenze linguistiche diverse. E poi c’è il fattore clima che è di stretta attualità”. Si discuterà, dunque, su cosa bisogna fare per vendere meglio nel mondo, valutando le prospettive e le proposte sulle nuove modalità di viticoltura alla luce dei cambiamenti climatici in atto.

Comments are closed.