Anteprima Brunello di Montalcino, la parola alla stampa italiana

Chiostri del Museo di Montalcino gremiti dalla stampa nazionale e internazionale per la giornata inaugurale di Benvenuto Brunello 2018. L’attesa tra gli addetti ai lavori, ovviamente, era alta per il primo incontro con il Brunello di Montalcino 2013, la Riserva 2012, il Rosso di Montalcino 2016, Moscadello e Sant’Antimo. Come è andata? Giudizi in larga parte decisamente positivi, per un’annata, parliamo del Brunello 2013, che ha incuriosito molti e che lascia ben sperare per il futuro. Pareri, comunque, che hanno avuto sfumature diverse come è logico che sia in situazioni simili. La degustazione si è tenuta in un clima disteso, con giornalisti in arrivo da tutto il mondo che si sono seduti e “mischiati” ai tavoli insieme alla stampa del Belpaese. Tablet e portatili accesi, commenti in tempo reale, taccuini pieni di appunti. Uno spazio “vivo” oltre che un bel colpo d’occhio complessivo per questo inizio di evento che ha lasciato una buona impressione sui presenti. E i commenti sui social network, con l’hashtag #BenvenutoBrunello2018 subito salito tra i trends del giorno, hanno confermato l’attenzione che il mondo enoico, e non solo, stanno rivolgendo all’Anteprima che animerà Montalcino fino a lunedì prossimo.

Guarda il video con i primi giudizi della stampa specializzata italiana:

Comments are closed.