Benvenuto Brunello 2018, i produttori protagonisti della giornata

Nella giornata che sarà ricordata come l’arrivo di Sting che ha firmato la piastrella celebrativa poi posizionata sul muro del Palazzo Comunale di Montalcino, regalando prima emozioni con la sua “Message in a bottle” ed esprimendo il suo amore per il vino italiano, sentimento manifestato anche dalla moglie Trudie Styler, Benvenuto Brunello 2018 ha visto anche l’ingresso dei produttori al museo. Porte aperte agli addetti ai lavori e ai wine lovers che hanno letteralmente riempito i chiostri dove i 135 produttori hanno messo in vetrina i loro tesori: Brunello di Montalcino 2013, la Riserva 2012, il Rosso di Montalcino 2016, Moscadello e Sant’Antimo. Si è respirato un clima di grande entusiasmo e passione, con il “re” del Sangiovese che si conferma in cima alle preferenze della platea internazionale. Una giornata intensa per i produttori, che con grande professionalità e disponibilità hanno risposto alle numerose curiosità dei presenti. Al Chiostro di Sant’Agostino si sono sentite parlare molte lingue, una dimostrazione della vocazione internazionale del Brunello. E domani si replica, in una domenica che sarà caratterizzata anche dai seminari sull’incontro tra Brunello e tartufo (nuova eccellenza del neonato Comune di Montalcino, dopo la fusione con San Giovanni d’Asso) e sul Moscadello, “il più antico dei moderni”.

Comments are closed.