Padoan: “Brunello esempio di qualità, integrazione e condivisione”

“Le mie congratulazioni per questo bellissimo ed emozionante evento. Montalcino è l’esempio di come si possa crescere con qualità, condivisione e integrazione. Da economista passo tutto il giorno di fronte ai numeri, che dicono che il Paese sta andando avanti. Se vengo qui, capisco che quei numeri si concretizzano”. Così Pier Carlo Padoan, ministro dell’Economia, al termine della lunga mattinata di ieri, che ha visto passare al Teatro degli Astrusi il dibattito sul futuro di vino e clima, la consegna dei premi Leccio d’Oro e lo show di Sting, con la sua “Message in a Bottle”. Padoan è rimasto impressionato dalla rockstar britannica, alla quale ha dedicato poco dopo un tweet: “Benvenuto Brunello è Made in Italy che attrae non solo turisti. Sting ha anche investito in Toscana. Gli esempi di investimenti dall’estero come il suo valorizzano l’Italia”. E il ministro dell’Economia, candidato alla Camera dei Deputati al collegio uninominale 12 di Siena, aveva già speso parole al miele per Montalcino in un’intervista rilasciata ad Alessandro Regoli, direttore di WineNews. “Il Brunello è una grande ricchezza basata sulla qualità del prodotto, sulla serietà dei produttori, sulle materie prime e sul territorio che è ricchissimo”, ha detto Padoan, che ha poi giudicato positivamente due dati interessanti elaborati da WineNews: la contaminazione culturale di cui gode Montalcino, che ospita ben 70 diverse nazionalità e il 16,51% di stranieri, il doppio della media italiana, e la rivalutazione degli ettari a Brunello, +4.505% negli ultimi 50 anni.È davvero difficile trovare altri casi simili”, ha chiuso l’economista romano.

Comments are closed.