Cinema & Vino, Charlie Arturaola pensa al Brunello

Charlie Arturaola

Charlie Arturaola

Immaginate un luogo dai panorami mozzafiato, dalle colline e montagne incantate e dai vigneti a perdita d’occhio su cui è incastonato un piccolo borgo storico arroccato su un’altezza che supera i 500 metri sul livello del mare: siete a Montalcino, luogo ideale per un film. Probabilmente è stato questo quello che ha pensato Charlie Arturaola, celebre sommelier uruguaiano con l’Italia nel cuore, considerato uno dei 10 palati migliori al mondo dall’American Sommelier Association e protagonista, tra altri grandi nomi, del film “El Camino do Vino” di Nicolas Carreras, che vuole girare un nuovo lungometraggio proprio nella terra del Brunello. Arturaola si è fermato per due giorni a Montalcino con un “misterioso” produttore cinematografico per visitare i possibili set del prossimo film, una pellicola sui Paesi del vino del Mediterraneo: Francia, Spagna e Italia, ovviamente passando per Montalcino. Il progetto è in fase embrionale, ma Arturaola sta già pensando alla trama che potrebbe raccontare di un viaggio nel mondo del vino, partendo, magari, dall’immagine di un calice di Brunello sullo sfondo della Val d’Orcia, che fa da cornice a un’intensa storia d’amore, quella consolidata, tra vino e cinema, dove il nettare di Bacco è sempre il protagonista assoluto.

Lascia un Commento