Quercetina & Vino, i produttori di Montalcino guardano al futuro. Un’iniziativa al Teatro degli Astrusi

“Quercetina & Vino – una qualità del Sangiovese per il consumatore, una sfida tecnologica per l’enologo”. Questo il titolo dell’iniziativa che si terrà venerdì 15 giugno, alle ore 9, al Teatro degli Astrusi di Montalcino. Promosso da Isvea, Vinidea, Consorzio del Vino Brunello di Montalcino e Col d’Orcia, l’incontro si concentrerà sul progetto Que-Stab. La Quercetina è un flavonolo tipicamente presente nel Sangiovese in elevate quantità. Si tratta di un forte antiossidante, con documentati effetti salutistici. Secondo alcuni, la quercetina aumenta anche la longevità del vino. È quindi una caratteristica positiva dei vini rossi toscani. Però la quercetina non è sempre stabile: in condizioni non ancora ben note forma infatti precipitati in bottiglia che sono del tutto innocui dal punto di vista igienico e tecnologico ma non graditi al consumatore.

Il progetto Que-Stab è nato dalla volontà dei produttori di Montalcino di raccogliere e far sintesi delle esperienze e delle conoscenze già acquisite, unendole a nuove sperimentazioni e verifiche, per arrivare a identificare strategie tecnologiche di produzione che possano evitare gli inconvenienti legati alla quercetina ma, nel contempo. preservare nel vino tutte le potenzialità qualitative dell’uva ed esaltare le qualità dei vini a base Sangiovese.

Il programma della giornata:

Ore 9 – Introduzione e saluti.

  • Antonino Tranchida, Col d’Orcia. La quercetina nei vini toscani e la genesi del progetto Que-Stab.
  • Annalisa Romani, Università di Firenze. Gli effetti salutistici della Quercetina e la sua produzione in vigneto.
  • Michel Moutounet, Inra Francia. L’evoluzione del quadro polifenolico del vino nel tempo.
  • Francesca Borghini, Isvea. I risultati della sperimentazione Que-Stab.
  • Stefano Ferrari, Isvea. Le strategie tecnologiche di gestione della quercetina.
  • Discussione.
  • Ore 13 – Fine lavori e buffet.

Per partecipare è obbligatoria la registrazione entro il 12 giugno. Il modulo è scaricabile dal sito www.vinidea.it, o può essere richiesto a Isvea o a Vinidea. Le iscrizioni sono accettate secondo ordine cronologico fino a esaurimento dei posti disponibili. La partecipazione è gratuita.

Comments are closed.