Brunello di Montalcino in “Venuto al mondo”

“Gli amori più assurdi sono i migliori” recita l’inizio del trailer del nuovo capitolo della coppia
Castellitto – Mazzantini. È il film “Venuto al mondo”, diretto e interpretato da Sergio Castellitto e tratto dal romanzo omonimo della moglie Margaret Mazzantini. Un film in cui una Sarajevo distrutta dalla guerra, un’ossessione di una coppia di amanti, le atrocità compiute nella città bosniaca, fanno da sfondo a un melodramma che parla anche di Montalcino. Insolito vero? Eppure, la città della Toscana, è citata. A farlo è l’esuberante Gojko, interpretato da Adnan Haskovic, guida locale di Gemma, la protagonista, una giovane studiosa italiana arrivata a Sarajevo sulle tracce di un poeta bosniaco,
interpretata da Penelope Cruz. Montalcino: fa da sfondo, forse come un
miraggio, anche in una situazione di tragico assedio, attraverso la citazione
del suo prodotto principe, il Brunello di Montalcino. Il “re” del Sangiovese
è in una battuta ironica di Gojko che, per un attimo, spezza la tensione del
melodramma. Una citazione “artistica” che sta facendo il giro del mondo.
In Italia il film è appena uscito ma è già stato presentato a Toronto e a San
Sebastian, dove però, non è stato accolto bene dalla critica.

Lascia un Commento