Annata 2008 e Riserva 2007: i giudizi dei critici italiani

L’annata 2008 secondo i critici italiani presenti a Benvenuto Brunello? “Sottile” per Giancarlo Gariglio (Slow Wine), “da tavola, ha bisogno di un piatto in abbinamento” per Antonio Boco (Winenews e Gambero Rosso), “con vini molto interessanti e convincenti” per Daniel Thomases (I Vini di Veronelli), “eterogenea e con un pizzico di magia e imprevedibilità” per Paolo De Cristofaro (Gambero Rosso), “in salita” per Gigi Brozzoni (I vini di Veronelli) e “non terribile come si è detto con punte molto interessanti” per Daniele Cernilli (Doctor Wine). Piace la Riserva 2007 che secondo alcuni critici italiani presenti a Benvenuto Brunello presenta una “maturazione lineare delle uve” per Daniel Thomases (I Vini di Veronelli), “vini complessi e ricchi” per Giancarlo Gariglio (Slow Wine), “maturità e pienezza di bell’equilibrio” per Antonio Boco (Winenews e Gambero Rosso) “punte di straordinario valore” per Daniele Cernilli (Doctor Wine) e “conferma le impressioni sulle annate 2007″ per Paolo De Cristofaro (Gambero Rosso). Così alcune delle firme straniere ieri a Montalcino a dimostrare ancora una volta l’amore, la passione e l’interesse attorno al Brunello.

Lascia un Commento