Il volto più bello del Brunello: la solidarietà

Una splendida serata nella cornice mozzafiato della Fortezza Trecentesca, 25 cantine di Montalcino che si sono unite per fare beneficenza e vip del mondo del vino, e non solo, che sono accorsi nella patria del Brunello per dare il proprio contributo: questi gli ingredienti, conditi dalla “ciccia” dell’istrionico macellaio “dalla testa alla coda” Dario Cecchini, di “Brunello for Charity” l’evento di solidarietà, con tanto di asta di Brunello, organizzato da Fabio Tassi, con l’importante contributo di Maria Cristina Modanesi.
Una cena di gala per raccogliere fondi per acquistare un pulmino per i trasporti scolastici per i bambini di Montalcino che ha visto molti volti noti del Brunello, del mondo del vino, ma anche della moda e della tv. Con l’aiuto delle cantine che hanno partecipato all’evento e le generose offerte per i 9 lotti dell’asta che ha scandito i tempi della cena, Fabio Tassi è riuscito a raccogliere ben 19.300 euro arrivati tramite i lotti battuti all’asta, altri 5.000 euro offerti dalla Mercedes Benz che fornirà il pulmino ma non solo. Molte le offerte di anonimi e persone che, anche se non fisicamente presenti alla serata, hanno apprezzato l’iniziativa e hanno voluto contribuire con generose donazioni.
In attesa di scoprire quanti saranno, nel complesso, i fondi che sono stati raccolti e che verranno versati nelle casse comunali per contribuire all’acquisto – il costo del mezzo si attesta sui 70.000 euro – del nuovo pulmino, Fabio Tassi fa sapere che: “la serata è riuscita molto bene, sono entusiasta per la nutrita partecipazione e la generosità che i produttori, la comunità di Montalcino e non solo ha dimostrato per l’iniziativa. Stiamo ancora raccogliendo fondi, con i quali spero e credo che riusciremo a coprire per intero il costo del mezzo e, comunque, voglio ringraziare di cuore tutte le associazioni del territorio, in particolare il Lions Club La Fortezza di Montalcino, per la loro sensibilità dimostrata e la sentita partecipazione. E sempre bello poter fare del bene e vedere che molte sono le persone, a cui sta a cuore la beneficenza, che si adoperano per delle buone cause come questa”.

Focus: I produttori che hanno aderito

Ecco i nomi dei 25 produttori di Brunello di Montalcino che hanno aderito all’iniziativa sia offrendo il proprio vino sia acquistando i tavoli da mettere a disposizione degli invitati: Antinori, Biondi Santi, Banfi, Casanova di Neri, San Filippo, San Polo, Siro Pacenti, Gaia, Frescobaldi, Fuligni, Ciacci Piccolomini, Costanti, Castiglion del Bosco, Poggione, Talenti, Canalicchio di Sopra, Fanti, Le Ragnaie, Argiano, Col d’Orcia, Mastroianni e Palazzone.

Lascia un Commento