Gambelli ed i giovani enologi

Dedicato ai giovani enologi, under 35, artefici o co-artefici di un vino, uscito in commercio nel 2014, fatto nel “solco” tracciato da Giulio Gabelli, il maestro assaggiatore, scomparso il 3 gennaio 2012, che ha seguito la vita e l’evoluzione dei più grandi vini toscani di sempre, a cui ha dedicato tutta la vita, interpretando, soprattutto, il suo vitigno principe: il Sangiovese. Tutto questo è il “Premio Giulio Gambelli”, concorso dedicato ai giovani enologi di cui si parlerà a Vinitaly, martedì 8 aprile, ore 15, nello spazio del Consorzio del Brunello di Montalcino.

Lascia un Commento