Gelardini & Romani: “Brunello Wine Auction”

Gelardini & Romani Wine Auction, la prima casa d’Aste d’Italia specializzata in vino, torna all’incanto con i nettari più blasonati al mondo il 2 novembre 2014 ad Hong Kong, nuova capitale mondiale delle aste enoiche. Dei 963 lotti ben 59 arrivano da Montalcino, tra Brunello, Cru e Riserva saranno battute all’asta le prestigiose etichette di 25 tra le più conosciute cantine del territorio: da Banfi a Tenuta Greppo Biondi Santi, da San Felice-Campogiovanni a Castelgiocondo a Talenti, da Ciacci Piccolomini d’Aragona a Greppone Mazzi, da Donatella Cinelli Colombini ad Agostina Pieri, da Altesino a Pian delle Vigne, da Siro Pacenti ad Argiano, da Castiglion del Bosco a Fattoria dei Barbi, da Poggio Antico a Caparzo, da Casanova di Neri a Donna Olga passando per Il Poggione, La Gerla, Lisini e Tenute Silvio Nardi. Ben 4 lotti di Brunello di Montalcino Riserva – Tenuta Greppo Biondi Santi, Case Basse Soldera, Valdicava Madonna del Piano, Frescobaldi Ripe al Convento – fanno parte della “Italian Grand Cru”, la classifica che riguarda le etichette di vino italiane più ricercate ed apprezzate da collezionisti ed investitori di tutto il mondo e classificate in base ai maggiori livelli di prezzo ed alla minore percentuale di lotti invenduti, registrati dalla Gelardini & Romani Wine Auction. Ma non finisce qui. Uno dei lotti di Brunello di Montalcino, San Felice-Campogiovanni è inserito anche nella “Charity Lots”: 5 lotti il cui ricavato andrà in favore di “Emergenza Sorrisi”, doctors for smile children, l’associazione onlus che si batte per restituire il sorriso e la speranza di una vita migliore a bambini affetti da labio-palatoschisi, malformazioni del volto, ustioni, traumi di guerra, neoplasie, patologie ortopediche e oculistiche. Un bel risultato per il Brunello che, asta dopo asta, si conferma il nettare di Bacco d’alta gamma del Belpaese.

Comments are closed.