San Polino e Ciacci Piccolomini d’Aragona per Suckling

Due cantine: al n. 39 San Polino Brunello di Montalcino Helichrysum 2009 e al n. 60 Ciacci Piccolomini d’Aragona Brunello di Montalcino Vigna di Pianrosso Santa Caterina d’Oro Riserva 2007. È la performance del Brunello nella “Top 100 Wines of 2014” by James Suckling che raccoglie i migliori 100 assaggi fatti dal guru del vino – spesso definito come “one man show” del settore nonché uno dei più seguiti critici enologici del mondo – durante l’anno a consacrare, ancora una volta, il Belpaese enoico rappresentato con ben 43 etichette. La classifica di Suckling tiene in considerazione la valutazione qualitativa unita a parametri come la reperibilità, la presenza su scaffali e ristoranti e, ovviamente, il prezzo. Protagonista assoluta è la Toscana, rappresentata da ben 20 etichette, ma va benissimo anche il Piemonte, a quota 16 (14 Barolo e 2 Barbaresco);  rappresentato, poi, anche il Trentino Alto Adige, con 4 vini in classifica, il Veneto, con 2, e l’Umbria, a quota 1.

Comments are closed.