Premi Leonardo 2014 convocato da Mattarella Andrea Machetti

Diffondere e rafforzare l’immagine di eccellenza dell’Italia nel mondo. Con questo obiettivo nacque, nel 1993, dall’idea comune dei senatori Sergio Pininfarina e Gianni Agnelli, di Confindustria, dell’Ice e di un gruppo di imprenditori, il Comitato Leonardo, che da 20 anni consegna i premi a coloro che si contraddistinguono nel raccontare e far conoscere l’imprenditoria italiana nel mondo. E ieri, in Quirinale, alla cerimonia di consegna dei Premi Leonardo 2014, c’era anche un po’ di Montalcino e delle persone che qui lavorano per produrre autentica qualità italiana.
Ad assistere alla cerimonia, invitato personalmente dal presidente Mattarella, Andrea Machetti, amministratore delegato della cantina di Montalcino Mastrojanni.
Un grande riconoscimento, per Andrea Machetti e per tutta la popolazione di Montalcino che vede riconosciuto il lavoro e la dedizione al territorio ed ai suoi frutti che viaggiano sui mercati mondiali come ambasciatori del Made in Italy.

Focus – I Premi Leonardo 2014
“I Premi Leonardo 2014 celebrano il meglio della nostra imprenditoria, quel Made in Italy che punta su innovazione e internazionalizzazione, contribuendo a consolidare il ruolo del nostro Paese nel mondo. Questo governo ha fatto dell’aumento dell’export e delle capacità delle nostre imprese di espandersi all’estero un obiettivo prioritario delle sue attività” ha dichiarato Carlo Calenda, Vice Ministro dello Sviluppo Economico. “Il miglioramento – sia su base mensile che trimestrale – del volume del nostro commercio estero extra – UE, con incremento dei saldi positivi, dimostra che il ruolo dell’Italia negli scambi commerciali è sempre più importante: è frutto delle azioni dell’esecutivo in collaborazione con il sistema produttivo, cioè di un lavoro di squadra tra le migliori imprese italiane, le loro associazioni e le Istituzioni”.
Il Premio Leonardo 2014, riservato ad un personaggio che si sia particolarmente distinto nel promuovere l’immagine dell’Italia nel mondo, è stato conferito quest’anno a Nerio Alessandri, Presidente di Technogym, un imprenditore che ha saputo ideare macchine per il fitness capaci di diffondere a livello mondiale l’antico valore di mens sana in corpore sano.
I Premi Leonardo Qualità Italia 2014, attribuiti ad aziende che nell’ultimo anno hanno primeggiato per qualità e vocazione all’export, sono stati assegnati a 4 eccellenze made in Italy dei settori automotive, tessile, abbigliamento sportivo e gioielleria: Dainese Spa (Presidente: Lino Dainese); Dallara (a.d. Andrea Pontremoli); Damiani (Presidente Guido Grassi Damiani); Rubelli Spa (Presidente: Alessandro Favaretto Rubelli).
Il Premio Leonardo alla Carriera è stato conferito a Rosita Missoni Jelmini, Presidente onorario di Missoni spa, tra i rappresentanti dell’eccellenza della moda e del design italiano nel mondo.
Come ogni anno, uno speciale riconoscimento è stato riservato ad un imprenditore straniero che ha contribuito a sviluppare e rafforzare i legami culturali ed economici con l’Italia. Il Premio Leonardo International 2014 è stato assegnato a Jeffrey R. Immelt, presidente e amministratore delegato di General Electric. “Dimostrando sincero apprezzamento verso il sistema industriale italiano, Jeffrey R. Immelt ha trasformato Ge in uno dei maggiori investitori esteri in Italia nelle alte tecnologie, nella ricerca e nell’innovazione” ha ricordato la Presidente del Comitato Leonardo, Luisa Todini.
Anche quest’anno il Comitato Leonardo, in collaborazione con il MISE e l’Agenzia ICE, ha assegnato il Premio Leonardo Start Up ad una giovane azienda di successo: Ennova, nata nell’incubatore I3P del Politecnico di Torino, che ha sviluppato un innovativo modello di assistenza remota per il settore delle tlc.
Come ogni anno, la Cerimonia è stata anche l’occasione per consegnare i Premi di Laurea, finanziati da imprenditori soci del Comitato Leonardo. “Il Comitato Leonardo sostiene e promuove il talento dei giovani che rappresentano il futuro dell’economia italiana” ha commentato Luisa Todini. “L’obiettivo dei Premi di Laurea è dare loro spazio, premiando le tesi più brillanti e meritevoli che raccontino il meglio dell’Italia di oggi nei vari settori. Dal 1997 abbiamo premiato e sostenuto 140 neolaureati di tutta Italia”.

Comments are closed.