Lorenzo Melani, cambio di timone per Cantine Leonardo

“La cantina di Montalcino è splendida e riconosciuta da tutti per la sua funzionalità e bellezza, ha un grande potenziale inespresso”. Così, a pochi giorni dal passaggio delle consegne, Lorenzo Melani, architetto e imprenditore, al timone di Cantine Leonardo da Vinci, la holding che racchiude anche la Cantina di Montalcino.
Un cambio della guardia che non ha segnato solo la fine dell’anno alle Cantine Leonardo da Vinci ma anche la fine di un’epoca. Renato Masoni, presidente uscente, ha lasciato la guida dell’azienda dopo 18 anni e il compito che ha messo nelle mani di Lorenzo Melani, già assessore nel comune di Vinci, non è dei più facili: portare la cooperativa verso nuovi, consolidati orizzonti di successo.
Melani, a cui spetterà il compito di sviluppare nuovi obbiettivi ha dichiarato “In questi giorni mi sto documentando, sto immagazzinando dati che non erano in mio possesso finora. Amministrazione, produzione, la fattoria Montalbano, la cantina di Montalcino. Mi sto preparando cercando di acquisire la maggior conoscenza possibile per poter prendere le migliori decisioni”. E ancora. “Ci sono settori dove le Cantine Leonardo possono ancora crescere, per esempio quello agrituristico”.

Comments are closed.