Terre di Toscana 2016. Ecco il parterre del Brunello

Torna, domenica 28 e lunedì 29 febbraio 2016, la nona edizione di Terre di Toscana (www.terreditoscana.info), una tra le più importanti kermesse dedicate al vino toscano, e Golisizia, evento nell’evento, elogio alla cucina dei grandi chef regionali. Uno spaccato unico e irripetibile che permette di incontrare, negli spazi dell’Una Hotel Versilia di Lido di Camaiore, nomi tanto prestigiosi e che vede convergere ogni anno migliaia di persone, fra appassionati consapevoli ed operatori professionali da tutta Italia, giornalisti e i buyers internazionali.
Ben 130 produttori, fra vignaioli di nicchia e marchi di livello internazionale, in rappresentanza della migliore produzione vitivinicola del territorio come il Brunello di Montalcino, il Chianti ed il Chianti Classico, il Nobile di Montepulciano, la Vernaccia di San Gimignano, ed i rossi di Bolgheri, dai più celebri a quelli dei nuovi interpreti, per spingersi fino all’estremo sud andando a scoprire la Maremma del Morellino di Scansano e la sua costa. Ma anche la possibilità di assaporare vini provenienti dalle zone emergenti del Granducato come il Montecucco, la Val di Cornia, la Val d’Orcia, Cortona, le Colline lucchesi, pisane e massesi, e quelle insolite e sorprendenti, come i Colli di Luni, la Garfagnana, il Casentino, il Mugello, l’Isola del Giglio, la Versilia.
E Montalcino sarà presente con ben 25 cantine e molte etichette di Brunello da gustare e assaporare.

Focus: Le cantine di Brunello presenti a Terre di Toscana
Argiano
Banfi
Barbi
Baricci
Col d’Orcia
Il Marroneto
La Cerbaiola-Salvioni
La Gerla
Le Chiuse
Le Ragnaie
Lisini
Mastrojanni
Pietroso
Podere Salicutti
Podere San Giacomo
Poggio di Sotto
San Lorenzo
San Polo
Sesti
Stella di Campalto
Talenti
Tenuta di Sesta
Tenuta Il Poggione
Tenuta Le Potazzine
Tiezzi

Comments are closed.