8 ore di degustazione e non sentirle..

“La degustazione termina alle ore 17”: l’altoparlante lo ripete in più lingue ma ancora in tanti degustatori indugiano fra i tavoli, cercando di analizzare a fondo gli ultimi campioni. Sembrano tante, 8 ore di degustazione, ma quando ci sono da assaggiare più di 140 vini, scorrono molto veloci. E già si pensa a domani, alle nuove serie da analizzare, ai campioni sui quali si può discutere a lungo. Sarebbe interessante lo sguardo di un appassionato che entra nel chiostro del Museo di Montalcino e guarda i giornalisti degustare: 200 persone sedute a tavola, una folla di sommelier che si muovono veloci con destrezza, a portare bottiglie, riempire bicchieri, svuotare le sputacchiere. Cosa potrebbe pensare ad osservare i degustatori che si interrompono e si mettono a parlare, magari a discutere animatamente: gli verrebbe in mente che farebbero tutti la felicità dei dentisti a fine giornata, complici i tannini e gli antociani del vino! Ma non è ancora finita, la cena di gala incombe ma non si vuole tornare a riposare in albergo, meglio aspettare in qualche osteria, sempre con un bicchiere di Brunello in mano: una full immersion di grande soddisfazione!